[an error occurred while processing this directive]

Diario

NOTIZIE

Corde, sassi e resistenza

La Prova Ricompensa è molto dura e vede Thyago protagonista

19-04-2011 14:24

Corde, sassi e resistenza

I concorrenti vestono le divise per prendere parte alla prova ricompensa. "Dai ragazzi che spacchiamo" incita Roberta. Tutti salgono sulla barca e, prima di partire, Killian avverte: "Ragazzi, si va per vincere". I concorrenti raggiungono la location in cui si svolgerà il gioco. Sono in acqua in piedi su una tarima. Di fronte a loro c'è un sostegno a cui è collegata una corda attraverso una ulteriore corda elastica. Uno dei concorrenti viene appeso alla corda rimanendo a testa in giù. La corda è lunga abbastanza da far sì che in fase di rilassamento il concorrente appeso affondi in acqua con la testa. Per tenere la testa fuori dall'acqua ha a disposizione un'altra corda che può afferrare e grazie alla quale può tirarsi su. La corda affonda in acqua fino al suolo su cui sono disposti dei sassi colorati. Tirandosi verso il fondo aiutandosi con la corda il concorrente deve vincere la resistenza della corda elastica e raggiungere i sassi, prenderne uno e portarlo in superficie. Una volta emerso deve consegnare il sasso ai suoi compagni che lo sistemano sulla tarima. Tutti gli altri concorrenti devono adoperarsi per permettere al compagno di avvicinarsi alla tarima. Hanno a disposizione un bastone a cui l'appeso può attaccarsi per essere tirato verso la pedana galleggiante. Il gioco può durare al massimo quattro minuti, ogni cinque sassi consegnati i naufraghi hanno diritto ad una ricompensa da scegliere tra tredici alternative. Giocano tutti, Thyago sarà il concorrente appeso alla corda. Killian invece viene mantenuto dai compagni in modo da potersi sporgere il più possibile oltre la tarima e porgere il bastone a Thyago. Daniele, sistemato su una tarima più piccola, dà il via alla prova. Facendo sfoggio della sua forza e della sua resistenza, Thyago comincia a calarsi lungo la corda verso il fondo. Prende con facilità i primi sassi e li consegna ai compagni, riuscendo, senza grossi problemi, a raggiungere il bastone che Killian gli porge. In poco tempo i naufraghi collezionano i primi cinque sassi e hanno diritto ad una ricompensa. Daniele annuncia il risultato, mentre Thyago si cala nuovamente in acqua. Discesa dopo discesa, i movimenti del  brasiliano si fanno più lenti e imprecisi. I muscoli sono completamente in tensione, le energie cominciano ad esaurirsi. La Fogar consiglia a Thyago di gestire il respiro, e infatti il ragazzo comincia a rimanere più tempo in superficie per riprendere fiato. Con fatica il ragazzo porta fuori gli ultimi sassi e i concorrenti ottengono una seconda ricompensa. Thyago però è stremato, ha ancora diverso tempo per prendere altri cinque sassi ma è in evidente difficoltà. Il brasiliano però non vuole mollare e, con grande coraggio, si immerge nuovamente per tirar fuori dall'acqua un undicesimo sasso. Lo sforzo è stato troppo e Thyago non sembra avere più le energie per continuare. Manca ancora un minuto alla fine della prova e il ragazzo sceglie di dare il tutto per tutto. Rientra in acqua un paio di volte ma non riesce a portare il sasso in superficie. Dalla tarima i compagni lo invitano a smettere dicendo che ha già fatto abbastanza e che hanno già ottenuto due ricompense. Anche Daniele invita Thyago a non frasi prendere dalla foga e a gestire le risorse energetiche. Il tempo scorre, ma Thyago non ha più la forza di andare avanti, i compagni sono con lui e celebrano la sua bravura e il suo coraggio con un sentito applauso. Tempo scaduto. I naufraghi hanno collezionato undici sassi e hanno diritto a due ricompense. Scelgono di prendere olio e fagioli.

Per vedere questo e tutto il resto, vi invitiamo a seguire il Day Time di oggi, in onda alle 19.35 su Rai Due!

[an error occurred while processing this directive]